HoMedics Duo Quartz

HoMedics Duo Quartz

Un mondo senza ceretta, senza lametta, senza fastidi.
Insomma, un mondo quasi perfetto.
Ho sempre sognato di poter avere gambe lisce per più di un mese e da oggi questo sogno è diventato realtà.
Un metodo semplice, sicuro ed efficace per ridurre in modo permanente i peli superflui esiste ed ora ve lo voglio raccontare.
Un’ esperienza di un mese circa, dove la parola fatica non esiste, ma solo risultati soddisfacenti e gambe felici.
In primis cerchiamo di capire di cosa sto parlando.
HoMedics Duo Quartz è un epilatore a luce pulsata, con una lampada al quarzo con 300.000 impulsi (praticamente una durata illimitata).
Sono due tecnologie, per agire efficacemente su zone diverse del corpo: il kit include DuoQuartz ed un’ adattatore per il viso per riuscire ad utilizzare al meglio il nostro nuovo amico del cuore.
Un flash al secondo, ti assicura massima velocità di trattamento; questo dispositivo domestico è basato sulla tecnologia a luce pulsata intensa e sulla tecnologia fluorescente avanzata, proprio quella che viene utilizzata in tutti i centri di bellezza del mondo.
Non è assolutamente invasivo, lavora sotto la superficie della pelle e riduce la crescita del pelo.
Questo device è il perfetto alleato per combattere i peli superflui indesiderati, garantendo una pelle super liscia.
Ecco la mia esperienza:
Prima ancora di decidere dove iniziare ad effettuare il trattamento, bisogna fare il test di sensibilità cutanea. In cosa consiste? Ha lo scopo di capire eventuali reazioni cutanee al trattamento e serve per capire il livello di energia da utilizzare durante il trattamento (ovviamente in base alla zona).
1- Assicurarsi che la pelle sia rasata , asciutta e pulita
2- Accendere il dispositivo, prima assicurarsi che sia attaccato alla corrente
3- Collocare la finestrella dell’applicatore nella zona desiderata a contatto con la pelle
4- Il dispositivo è impostato sul livello di energia più basso, emette il primo impulso, si vedrà un flash luminoso e si sentirà come uno scoppiettio associata ad un pizzicore.
5- Rimuovere l’ applicatore e riposizionarlo sul punto successivo
6- Aumentare di un livello e ripetere
7- Se non senti nessun fastidio né dolore persistente ripetere fino ai livelli 5 e 6. Nel caso in cui ci siano evidenti casi di effetti indesiderati bloccate subito il trattamento
8- Attendere 48 ore ed esaminare la zona testata

Passata una settimana, potete iniziare il vostro trattamento!
Utilizzare il dispositivo è semplicissimo!
Basta impostare il livello di energia più adatto, in base alle sensazioni del test di sensibilità. Se il livello di energia è compreso tra 1-3 basta emettere impulsi e muovere lentamente il dispositivo sulla pelle mantenendolo in contatto, bisogna passare il dispositivo sulla zona fino a 5 volte per garantire la massima copertura. Se il livello d’ energia dovesse essere più alto allora bisognerà posizionare il dispositivo, attivare il flash, spostarlo e riemettere un secondo impulso.

Ho fatto il test di sensibilità nella zona ascellare, uno dei miei punti più critici.
Ho individuato come livello d’ energia ottimale il 3.
30 minuti massimo a sessione, grazie ai trattamenti ripetuti nel tempo è possibile avere risultati anche in poco tempo. E’ importantissimo seguire il programma di trattamentoper le prima 8-12 settimane, seguiti dai trattamenti in base alle proprie necessità.
Ovviamente i risultati variano da persona a persona, io ho iniziato più di mese fa e sto già vedendo dei primi risultati.
Ho ancora un bel po’ di strada da fare, sono solo alle 5° settimana di trattamento, ma sono fiduciosa e voglio continuare a trattare la zona critica.
Per le più fifone: non abbiate paura, sono flash luminosi non lupi mannari!
Sentirete un pizzichino, nulla di così invasivo!
Fidatevi, chi bella vuole apparire un po’ deve soffrire!

duo homedics duo homedics duo homedics duo homedics duo homedics duo homedics duo homedics duo homedics

Related posts:

Share this:

Leave a Reply

Protected with SiteGuarding.com Antivirus